MASTER 1° LIVELLO - AREA UMANISTICA


MA859 - Mediatore familiare

  • A.A: 2018/2019
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il Mediatore Familiare è una figura terza, imparziale, con doti da negoziatore, e alternativa al sistema giudiziario, che sostiene la coppia durante tutte quelle questioni che emergono durante la fase di separazione e di divorzio. Il mediatore familiare, nello specifico, affronta sia gli aspetti esistenziali /emotivi (affidamento dei figli, continuità genitoriale, comunicazione della separazione al nucleo familiare, ecc.), che quelli giuridici/materiali (divisione dei beni, determinazione dell’assegno di mantenimento, assegnazione della casa coniugale, ecc.). Al termine del corso sarà rilasciato certificato di mediatore familiare ai sensi dell’art 14 d.lgs 845/78.


MA808 - Psicologia subliminale e psicosomatica

  • A.A: 2018/2019
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il Master si propone di sviluppare un’approfondita conoscenza delle dinamiche psicologiche che condizionano il comportamento, il pensiero e lo stato di benessere/malessere individuale. Sulla base dello studio teorico delle tipologie di personalità identificate dalla Psicologia Subliminale, si sviluppa la capacità di riconoscere la correlazione esistente tra specifiche caratteristiche di personalità, stile relazionale e manifestazioni somatiche tipiche dei disagi psicologici. La finalità ultima è quella di sviluppare competenze comunicative e relazionali efficaci che supportino la propria professione.


MA807 - Esperto nell’accompagnamento al riconoscimento delle competenze e alla validazione degli apprendimenti pregressi

  • A.A: 2018/2019
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il Master si pone l’obiettivo di formare una figura professionale in grado di accompagnare le persone nella ricostruzione dei loro saperi esperienziali e di gestire le pratiche di riconoscimento e di validazione degli apprendimenti acquisiti in contesti non-formali e informali ai fini di una loro certificazione. Il percorso formativo proposto si pone in coerenza con: a) le raccomandazioni europee in tema di lifelong learning, che sollecitano la promozione di valori e pratiche volti a  favorire processi di apprendimento permanente, a cui si associa la costituzione di un sistema nazionale condiviso e riconosciuto (istituzionalizzato) di validazione e certificazione degli standard;  b) la recente normativa nazionale di attuazione  della Legge n. 92/2012 di riforma del mercato del lavoro, che prevede  la definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni (riferiti a tutti gli ambiti di competenza: Stato e Regioni) per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali, con riferimento al Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze (SNCC); c) il Decreto Legislativo n. 13/2013, con cui entra in vigore il SNCC, in attuazione della legge Fornero, che definisce le norme generali e i livelli essenziali delle prestazioni per l'individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e gli standard minimi di servizio del SNCC e disciplina inoltre la costituzione di un Repertorio Nazionale dei Titoli di istruzione e formazione e delle Qualificazioni professionali (RNTQ). Il  medesimo D.lgs. 13/02013 prevede che l'ente pubblico titolare assicuri, quali standard minimi di sistema, il rispetto, per il personale addetto all'erogazione dei servizi, di requisiti professionali idonei al presidio degli aspetti di contenuto curriculare, professionale e di metodologia valutativa. Si ritiene pertanto fondamentale la preparazione di figure professionali formate in modo appropriato per garantire  la qualità del processo di individuazione, validazione e certificazione delle competenze dei cittadini, per cui non sono sufficienti brevi interventi formativi,  ma serve una formazione universitaria specialistica, come avviene in molti Paesi europei da anni. L’obiettivo del master è anche arrivare ad un riconoscimento nazionale di questa figura professionale, in accordo con l’Isfol, al fine del suo inserimento nel repertorio nazionale delle professioni.


MA774 - Evoluzione e sviluppo delle scienze pedagogiche

  • A.A: 2018/2019
  • CFU: 60
  • Durata: 1500 ore

Il corso ha l’obiettivo di approfondire e consolidare conoscenze di base in campo pedagogico e metodologico strutturando percorsi che permettano di analizzare le strategie, gli strumenti e le tecniche utili che qualificano e rendono più efficace il processo di apprendimento. I contenuti del corso offrono un quadro articolato e completo delle principali aree di studio dalla pedagogia sperimentale alla sociologia, alla filosofia teoretica alla storia contemporanea, al fine di analizzare l'evoluzione e lo sviluppo delle scienze pedagogiche. Nei limiti stabiliti dalla normativa vigente e conformemente alla propria offerta formativa, previa verifica del contenuto dei programmi degli esami sostenuti, l’Università può riconoscere i crediti formativi conseguiti durante il Corso, mediante esplicita richiesta formale, agli studenti che intendano iscriversi al corso di laurea in Scienze Pedagogiche (LM_85).